Explore all of ul.com

Mercati

Europa

La Commissione Europea ha deciso di applicare una parte della Direttiva Delegata della Commissione (UE) 2015863 del 31 marzo 2015 che modifica l’Allegato II della Direttiva 2011/65/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio con riferimento alla lista delle sostanze limitate, il 22 luglio 2019.

Tale esecuzione si applica alla restrizione per l’uso di ftalato di bis(2-etilesil) (DEHP), butilbenzilftalato (BBP), dibutilftalato (DBP) e ftalato di diisobutile (DIBP) alle attrezzature elettriche ed elettroniche (EEE) e i loro cavi o pezzi di ricambio.

In generale, questa Direttiva limita l’uso delle seguenti sostanze pericolose così come elencate nell’Allegato II:

  • Piombo (0,1 %)
  • Mercurio (0,1 %)
  • Cadmio (0,01 %)
  • Cromo Esavalente (0,1 %)
  • Bifenili polibromurati (PBB) (0,1 %)
  • Eteri di difenile polibromurati (PBDE) (0,1%)
  • Ftalato di bis(2-etilesil) (DEHP) (0,1%)
  • Butilbenzilftalato (BBP) (0,1%)
  • Dibutilftalato (DBP) (0,1%)
  • Ftalato di diisobutile (DIBP) (0,1%)

In deroga, per i dispositivi medici, la restrizione per l’uso di queste sostanze verrà applicata il 22 luglio 2021 e riguarderà i dispositivi medici in vitro e gli strumenti per il controllo e il monitoraggio, inclusi gli strumenti per il controllo e il monitoraggio industriale e i loro cavi o pezzi di ricambio.

FONTE: Commission Delegated Directive (EU) 2015863

 

Condividi