Explore all of ul.com

Mercati

Europa

L’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) ha iniziato a preparare le restrizioni per le oxoplastiche e le particelle di microplastica aggiunte intenzionalmente a prodotti di uso professionale o di qualsiasi tipo.

Questo adempie alla richiesta della Commissione Europea (CE). L’ECHA ha espresso il proprio sostegno alla strategia della Commissione in materia di materie plastiche, che è stata resa pubblica il 16 gennaio 2018.

Le evidenze attuali suggeriscono un potenziale rischio per l’ambiente e per la salute delle persone rappresentato dalle particelle microplastiche che vengono intenzionalmente aggiunte a determinati prodotti di largo consumo o professionali come cosmetici, detergenti e vernici. Le oxoplastiche, dette anche plastiche oxodegradabili, facilitano il rapido degrado dei materiali polimerici in particelle molto piccole e possono potenzialmente contribuire all’inquinamento da microplastiche.

FONTE

Condividi