Explore all of ul.com

Il 3 aprile 2020, il governatore dello Stato di New York ha firmato la legge A9505B. Tale norma modifica in parte il titolo 9 all’articolo 37 della legge sulla salvaguardia dell’ambiente in relazione alle sostanze chimiche tossiche nei prodotti per l’infanzia.

Questo emendamento (A9505B, Parte XX, sottoparte AA) stabilisce importanti revisioni della legge originale, quali

  • Sono definiti prodotti per l’infanzia quei prodotti di consumo fabbricati, commercializzati o destinati principalmente ad essere usati da parte dei bambini, come i prodotti per l’infanzia, i giocattoli, i seggiolini per auto, il materiale di cancelleria, i prodotti per l’igiene personale, come definito nella sezione 37–0117 del presente articolo, i prodotti progettati o destinati dal loro produttore per facilitare nei bambini l’atto di succhiare, la fase in cui spuntano i denti, nonché il sonno, il rilassamento o l’alimentazione; infine, l’oggettistica di regalo e i gioielli per bambini, come definito nella sezione 37–0115 del presente articolo, la biancheria, i mobili, gli articoli di arredo e l’abbigliamento per bambini.
  • Prodotti chimici che suscitano preoccupazione
    • Entro due anni dalla data di entrata in vigore del presente articolo, il dipartimento, sentito il dipartimento della sanità, promulgherà un elenco delle sostanze chimiche che suscitano preoccupazione. Una sostanza suscita preoccupazione se è stata identificata da un ente governativo e/o è stata identificata come tale sulla base di prove scientifiche credibili in quanto
      • cancerogena, tossica per la riproduzione o lo sviluppo, neurotossica, asmagena o causa di disturbo endocrino
      • persistente, bioaccumulabile e tossica
      • molto persistente e molto bioaccumulabile
    • Il dipartimento esamina gli elenchi di sostanze chimiche che suscitano preoccupazione codificati o promulgati in altri Stati per determinare se tali sostanze rientrano nei criteri di cui al paragrafo a) della presente suddivisione.
  • Le seguenti sostanze chimiche sono definite sostanze chimiche ad alta priorità:
    • Tris (1, 3 dicloro-2-propilico) fosfato (CAS 13674–87-8)
    • Benzene (CAS 71–43-2)
    • Mercurio e composti del mercurio, compreso il metilmercurio (CAS 7439–97-6)
    • Amianto (CAS 1332–21-4)
    • Arsenico e composti dell’arsenico (CAS 7440–38-2) compreso il triossido di arsenico (CASRN 1327–53-3) e l’arsenico dimetilico (CASRN 75–60-5)
    • Cadmio (CAS 7440–43-9) (diversi dai rivestimenti per giocattoli)
    • Ritardanti di fiamma organo-alogenati in letti o mobili imbottiti
  • Rapporto sull’uso di sostanze chimiche
    • Entro dodici mesi dall’inserimento di una sostanza chimica che suscita preoccupazione o di un prodotto chimico ad alta priorità negli elenchi promulgati ai sensi della sezione 37–0905 della presente norma, ogni produttore o distribuisce che mette in vendita in questo Stato un prodotto per bambini che contiene una sostanza chimica che suscita preoccupazione o un prodotto chimico ad alta priorità, deve segnalare al dipartimento l’utilizzo di tale sostanza chimica a un livello pari o superiore ai limiti di quantificazione pratica, a condizione tuttavia che il dipartimento possa stabilire, con apposta norma, una soglia alternativa per la segnalazione di contaminanti in tracce.
  • Dal 1° gennaio 2023, nessuno potrà distribuire, cedere o mettere in vendita in questo Stato un prodotto per bambini in cui sia stato intenzionalmente aggiunto tris (1, 3 dicloro-2-propilico) fosfato (CAS 13674–87-8), benzene (CAS 71–43-2), o amianto (CAS 1332–21-4).
  • Nella misura consentita dalla legge federale, il dipartimento può vietare con un regolamento la distribuzione, la vendita o l’offerta in questo Stato di un prodotto per bambini contenente una sostanza chimica aggiunta all’elenco delle sostanze chimiche ad alta priorità ai sensi della sezione 37–0905 della norma, o una sostanza chimica per la quale il Consiglio per la sicurezza dei prodotti per bambini raccomanda il divieto ai sensi della sezione 37–0911, sottodivisione cinque, paragrafo (b), della norma.

Fonte

Condividi